Etiopia

Lungo le piste della rotta storica

Giorno 1: Arrivo Addis Abeba di primo mattino. Trasferimento in albergo.
Giorno 2-3: Visita della città.
Giorno 4: Partenza per Bahr Dar.
All’aeroporto presa in consegna fuori strada con autisti. Trasferimento in albergo per lasciare i bagagli e poi imbarco per raggiungere la penisola di Zague dove, nascosta dalla fitta vegetazione si trova la chiesa di Ura Kidane Mehret, fondata nel 14° secolo, forse la più bella del lago Tana. Al suo interno sono custoditi straordinari dipinti nel classico stile “etiopico” datati fino ad oltre 250 anni fa. Lungo la navigazione si incontrano pescatori che navigano su piroghe costruite con fusti di papiro, di antiche tradizioni.
Rientro in albergo.
Giorno 5: Bahr Dar. Visita alle cascate del Nilo Azzurro “Tis Isat” (l’acqua che fuma) scoperte dall’esploratore scozzese James Bruce nel 18°secolo. Si passa su un antico ponte portoghese ed è possibile incontrare contadini che si muovono con i loro carichi di grano o acqua.
Si prosegue poi con i fuoristrada per Gondar.
Raggiunta Gondar, lasciati i bagagli in albergo, visita della chiesa di Debra Berhan Sellasie (la montagna della Trinità Splendente), l’unica rimasta intatta delle 44 chiese di Gondar distrutte dai Dervisci nel 1888. Fondata nel 1690 poi distrutta da un incendio fu ricostruita intorno al 1707. Al suo interno si possono ammirare dipinti del 17° e del 18° secolo, fra tutti il famoso soffitto ornato dai volti di 80 cherubini. Pernottamento.
Giorno 6: Gondar. Visita dei Castelli del regno di Fasilides costruiti intorno al 1640. Pernottamento.
Giorno 7: Colazione all’alba e partenza per il Parco Nazionale del massiccio del Simien (4000 metri di altitudine di media con il Ras Dascian che raggiunge i 4620 metri ed è la montagna più alta d’Etiopia) che si raggiunge dopo 140 Km. ed almeno 6 ore di viaggio. La strada è interessante e molte saranno le soste per ammirare i paesaggi che si incontrano. Questo parco è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità nel 1979. Nel pomeriggio breve passeggiata in fuori strada e/o a piedi per osservare le scimmie Gelada e gli scenari del Simien.
Pernottamento. Si concorda con gli scouts quale tipo di escursione fare il giorno successivo secondo le difficoltà da affrontare.
Giorno 8: Simien. Escursione nel parco. Pernottamento.
Giorno 9: Partenza di primo mattino per Axum che si raggiunge dopo 300 Km. e non meno di 10 ore. Strada molto bella e si possono ammirare anche i monti di Adua dove si svolse la famosa battaglia fra italiani ed etiopi il 1° marzo del 1896. Pernottamento.
Giorno 10: Visita del sito archeologico di Axum con guida. Pernottamento.
Giorno 11: Partenza da Axum per il Gheralta che si raggiunge dopo 230 km. e circa 5 ore di viaggio. Lungo la strada si può visitare una chiesa rupestre. Pernottamento.
Giorno 12: Gheralta. Visita ad una o più delle numerose chiese rupestri, autentiche gemme dell’Etiopia cristiana a seconda delle difficoltà. Pernottamento.
Giorno 13: Di primo mattino si lascia il Gheralta per Lalibela che si raggiunge dopo 500 km. circa e 10 ore di viaggio. Pernottamento.
Giorno 14: Visita delle chiese ipogee di Lalibela: mattino primo gruppo di chiese e pomeriggio secondo gruppo. 11 Chiese ipogee scavate nella roccia nel 1200 con una tecnica unica e straordinaria e volute dal Re Lalibela per avere una “città santa”. I pellegrini cristiani che si fossero recati in pellegrinaggio a Lalibela avrebbero avuto lo stesso significato simbolico religioso di un pellegrinaggio in Terra Santa dove era impossibile andare per il conflitto con i musulmani. Gli scavi durarono 20 anni e per volume di roccia “lavorata e movimentata” furono superiori agli scavi effettuati per edificare il tempio di Abu Simbel in Egitto. Patrimonio mondiale dell’Umanità. Pernottamento.
Giorno 15: Visita della chiesa ipogea di Yemarana Christos, edificata nel 1087 dall’omonimo re, a circa 40 km. da Lalibela ad un’altitudine di 2700 metri. Una chiesta all’interno di una grande caverna costruita con una tecnica diversa da quelle di Lalibela e di stile axumita. Pernottamento.
Giorno 16: Partenza in aereo da Lalibela per Addis Abeba.
Trasferimento in albergo e tempo libero. Cena in un locale caratteristico. Dopo cena trasferimento all’aeroporto per la partenza per l’Italia.