Argentina

Da Iguassù alla Terra del Fuoco

Giorno 1: Partenza da Roma per Buenos Aires.

Giorno 2: Visita Buenos Aires.

Giorno 3: Partenza per El Calafate. Arrivo e trasferimento in hotel. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 4: Giornata dedicata alla visita del ghiacciaio Perito Moreno. Partendo dalla città di Calafate e dopo aver percorso 78 km, si arriverà ai piedi del ghiacciaio, immenso fiume di ghiaccio di 195 kmq. Per la sua ubicazione geografica e l’enorme accumularsi di neve sulla sua cima, e non sciogliendosi durante tutto l’anno, ha una crescita costante che lo converte in unico al mondo, iscritto dall’UNESCO nei Patrimoni dell’Umanità. Produce imprevedibili e spettacolari spaccature periodiche che dal 1947 si ripetono ciclicamente. Escursione sul ghiacciaio con guide. Pernottamento a El Calafate.

Giorno 5: Navigazione sul fronte del ghiacciaio per osservarlo a distanza ravvicinata e da diverse angolature. Rientro in albergo. Pomeriggio libero. Pernottamento a El Calafate .

Giorno 6: In mattinata visita alle grotte di Walichu e la Laguna Nimez. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza per Ushuaia. Arrivo e trasferimento in hotel. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 7: Visita della città di Ushuaia e del Museo della Fine del Mondo. La città di Ushuaia, con circa 55.000 abitanti si trova al centro di un pittoresco scenario sul versante meridionale della montagna di fronte all’omonima Baia e al Canale di Beagle. Il suo nome deriva dal vocabolo “indigeno” che significa “baia che si apre verso ponente”. Si tratta dell’ultimo centro abitato dell’emisfero australe. Al Museo della Fine del Mondo si possono vedere una collezione di manufatti indiani, antiche polene e una interessante raccolta di uccelli imbalsamati. Pernottamento a Ushuaia.

Giorno 8: Navigazione sul canale di Beagle. Pomeriggio libero. Pernottamento a Ushuaia.

Giorno 9: Trasferimento all’aeroporto e partenza con volo per Trelew. In mattinata visita della città e poi proseguimento per Puerto Madryn. Serata libera. Pernottamento in hotel.

Giorno 10: Giornata di escursione nella Penisola Valdés, considerata una delle più importanti riserve faunistiche dell’Argentina. Qui si riproducono le balene australi, gli elefanti marini e i leoni marini. Lungo le strade si vedono facilmente correre guanachi, struzzi e lepri della Patagonia. La Penisola è molto arida e vanta il primato della depressione più profonda di tutta l’America meridionale (40 metri sotto il livello del mare). Gli elefanti marini sono gli abitanti naturali considerati nell’emisfero australe come specie unica. Il maschio arriva a misurare 6 metri e a pesare 3.000 chili, mentre la femmina non supera quasi mai i 3 metri di lunghezza e i 1.000 chili di peso. L’epoca di arrivo di questi mammiferi comincia nel mese di luglio e da ottobre fino a gennaio è il periodo di maggior concentrazione (circa 1.300 esemplari su tutta la penisola). Sosta a Puerto Piramide, un piccolo villaggio a 95 km da Puerto Madryn dove è possibile osservare le colonie di leoni marini e cormorani che stazionano all’estremità della bizzarra scogliera piramidale dalla quale il luogo prende il nome. Visita della riserva di leoni marini adagiati nella scogliera sottostante Punta Delgada. Rientro in albergo. Serata libera. Pernottamento a Puerto Madryn.

Giorno 11: Trasferimento all’aeroporto di Trelew e partenza per Buenos Aires. Pernottamento.

Giorno 12: Volo per Iguassu’. Arrivo e trasferimento in hotel. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 13: Visita del versante argentino delle cascate di Iguassù che si trovano al confine tra l’Argentina e il Brasile, nell’esatto punto dove le acque del fiume omonimo offrono uno spettacolo unico, con i suoi 275 salti. Si avrà la possibilità di sentire la vicinanza delle cascate e vedere la fauna e la flora circostante. Si raggiungerà la Garganta del Diablo (Gola del Diavolo), particolarmente interessante per la sua drammaticità scenica, dove l’acqua precipita per 70 metri dal bordo del tavolato basaltico al vallone sottostante. Rientro in hotel e tempo libero per rilassarsi in piscina. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 14: Giornata di escursione alle Rovine Gesuitiche di San Ignacio Minì. Partenza attraverso una pittoresca e colorita strada, il tour prevede la visita della cittadina di Candelaria, la prima capitale della provincia di Misiones, con i suoi vecchissimi alberi. Più tardi si visiteranno le rovine gesuitiche di San Ignacio che fu eretta nel 1632. Nei resti delle costruzioni si possono apprezzare ancora oggi il magnifico lavoro in pietra e legno fatto dagli indiani sotto la direzione dei padri gesuiti che arrivarono nella prima metà del Seicento e si stabilirono nella zona con l’intento di convertire gli indigeni Guaranì. Questa missione arrivò ad alloggiare nel momento del suo massimo sviluppo, quasi 5000 indios. I gesuiti furono cacciati più volte dai mercanti di schiavi e dai colonizzatori europei finché non furono espulsi definitivamente nel 1768. Rientro in hotel. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 15: Iguassù, mattinata dedicata all’escursione nel versante brasiliano. Si ammireranno gli innumerevoli affluenti del fiume che scendono attraverso i precipizi rocciosi. Il Parco Nazionale protegge una varietà di 2000 specie di piante e più di 400 specie di animali selvatici. Escursione nella foresta dove vivono una grande varietà di uccelli e farfalle multicolori.

Giorno 16:Trasferimento all’aeroporto e partenza per Buenos Aires. Trasferimento in hotel. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 17: Buenos Aires, visita della città : Plaza de Mayo ed i palazzi che la circondano: Palazzo del Governo (Casa Rosada), Municipio antico (Cabildo) e quello moderno dopo di che si arriverà al Palazzo dei Congressi ed alla relativa piazza. Si sosterà dinanzi al Colon, famoso teatro lirico che ospita i più grandi artisti del mondo. Si visiterà inoltre “La Boca”, quartiere dove arrivarono i primi immigranti italiani, il Parco Palermo e l’elegante quartiere La Recoleta. Pomeriggio a disposizione per una passeggiata a piedi alla scoperta degli angoli più nascosti e suggestivi della città. Serata libera. Pernottamento.

Giorno 18: Buenos Aires, giornata a disposizione per visite ed escursioni facoltative. In serata trasferimento all’aeroporto e partenza per Roma.

Giorno 19 : Arrivo a Roma